L'edizione dei registri della cancelleria di Papa Innocenzo III (1198-1216)

L’edizione dei registri della cancelleria di papa Innocenzo III (1198-1216), voluta e avviata nel 1952 da Leo Santifaller, è un’iniziativa della Österreichische Akademie der Wissenschaften condotta e svolta dall’Istituto Storico Austriaco in Roma in collaborazione con l’Institut für Österreichische Geschichtsforschung di Vienna. I registri, per la gran parte conservatisi in originale e solo in piccola parte in copie del XIV secolo, si trovano tutti nell’Archivio Segreto Vaticano. Finora ne erano state edite solo insufficienti copie a stampa.

L’edizione critica rende ora accessibili i testi in virtù di un’attenta analisi, valutazione e documentazione del processo di origine di tali fonti documentali nonché del tipo di registrazioni, di correzioni, di aggiunte, di annotazioni etc. che essi presentano. La disamina dei manoscritti – contenenti le missive classificate dalla curia come importanti, e dunque in grado di riflettere anzitutto gli specifici interessi del papato oltre che il valore loro proprio in quanto documenti e mezzi di trasmissione –, così come la documentazione sia della selezione cui sono stati sottoposti sia della loro storia d’uso, rispondono ai moderni e attuali interessi di ricerca, fornendo un migliore – e praticabile – contributo alla storia di Innocenzo III e dei suoi tempi più di quanto una mera “collazione documentale” potrebbe fare. La presente edizione risulta oltremodo preziosa grazie all’approfondito commento critico dei documenti epistolari, in cui si trattano tutte le persone, i luoghi e gli avvenimenti in essi citati, offrendo ulteriori indicazioni bibliografiche e di fonti testuali come solo di rado avviene in analoghe edizioni critiche. Di particolare ausilio scientifico è il reperimento delle citazioni tratte dal diritto sia romano che canonico nonché, per le massime teologiche, quelle tratte dai repertori teologici protoscolastici.

A prescindere dal duraturo valore in sé di un’edizione critica, i registri papali rappresentano una fonte testuale di primissimo piano, la cui accessibilità giova all’intera ricerca medievistica, come è dimostrato da numerosi progetti di ampio respiro dedicati a questo tipo di fonti testuali (Edizioni dell’École Française, Repertorium Germanicum, Repertorium Poenitentiariae Germanicum, et al.). In questo contesto, l’edizione critica dei registri di Innocenzo III detiene un ruolo di precursore. La rapida prosecuzione delle pubblicazioni ne viene auspicata in pressoché tutte le recensioni comparse nei periodici di settore. La conclusione dei lavori, che oltre all’edizione di tutte le annate dei registri prevede anche un indice analitico per l’intera opera nonché una versione digitalizzata del suo insieme, è prevista per il 2020.

Da quando a Vienna e a Roma si è andato definendo un gruppo fisso di curatori e curatrici rodato e ben articolato, in grado di coprire tutte le competenze in materia di scienze ausiliarie, teologiche e diritto canonico necessarie al completamento dell’opera, i registri vanno comparendo in rapida successione:
V annata 1993, VI annata 1995, VII annata 1997, VIII annata 2001, IX annata 2004, X annata 2007.

Edizione dei Registri di Papa Innocenzo III

L‘edizione dei Registri di Papa Innocenzo III (1198-1216), i primi registri papali scritti con continuità e conservati, è dal 1952 il principale progetto per quanto riguarda la storia medievale del nostro istituto. Il testo, esistente fino ad oggi soltanto nell‘edizione incompleta e con molti errori di J. P. Migne (Patrologia Latina), viene nuovamente edito, con le note paleografiche e con un elenco di citazioni della Bibbia e del diritto romano e canonico, secondo i manoscritti dell‘Archivio Segreto Vaticano.

Testi pubblicati:
Die Register Innozenz’ III. 1. Pontifikatsjahr, 1198/99: Texte. A cura di Othmar Hageneder e Anton Haidacher (Publ. der Abt. für Histor. Studien d. Österr. Kulturinstituts in Rom, II. Abt., I. Reihe, Bd. 1: Texte). Graz–Köln 1964.
Die Register Innozenz’ III. 1. Pontifikatsjahr, 1198/99: Indices. A cura di Alfred A. Strnad in collaborazione con Hertha e Othmar Hageneder e di Gerhard Trenkler (Publ. d. Österr. Kulturinstituts in Rom, II. Abt. I. Reihe, Bd. 1: Indices). Graz–Wien–Köln 1968.
Die Register Innozenz’ III. 2. Pontifikatsjahr, 1199/1200: Texte. A cura di Othmar Hageneder, Werner Maleczek e Alfred A. Strnad (Publ. d. Österr. Kulturinstituts in Rom, II. Abt., I. Reihe, Bd. 2). Roma–Wien 1979.
Die Register Innozenz’ III. 2. Pontifikatsjahr, 1999/1200: Indices. A cura di Karl Rudolf in collaborazione con Robert Büchner, Werner Maleczek e Johannes M. Rainer (Publ. d. Österr. Kulturinstituts in Roma, II. Abt., I. Reihe, Bd. 3). Roma–Wien 1983.
Die Register Innozenz’ III. 5. Pontifikatsjahr, 1202/1203: Texte. A cura di Othmar Hageneder con la collaborazione di Christoph Egger, Karl Rudolf e Andrea Sommerlechner (Publ. d. Hist. Instituts beim Österr. Kulturinstitut in Rom, II. Abt., I. Reihe, Bd. 4). Wien 1993. Die Register Innozenz’ III. 5. Pontifikatsjahr, 1202/1203: Indices. A cura di Andrea Sommerlechner in collaborazione con Christoph Egger e Herwig Weigl (Publ. d. Hist. Instituts beim Österr. Kulturinstitut in Roma, II. Abt. I. Reihe, Bd. 5). Wien 1994.
Die Register Innozenz’ III. 6. Pontifikatsjahr, 1203/1204: Texte und Indices. A cura di Othmar Hageneder, John C. Moore e Andrea Sommerlechner in collaborazione con Christoph Egger e Herwig Weigl (Publ. d. Hist. Instituts beim Österr. Kulturinstitut in Rom, II. Abt., I. Reihe, Bd. 6). Wien 1995.
Die Register Innozenz’ III. 7. Pontifikatsjahr, 1204/1205: Texte und Indices. Sotto la direzione di Othmar Hageneder a cura di Andrea Sommerlechner e Herwig Weigl in collaborazione con Christoph Egger e Rainer Murauer (Publ. d. Hist. Instituts beim Österr. Kulturinstitut in Roma, II. Abt., I. Reihe, Bd. 7). Wien 1997.
Die Register Innozenz’ III. 8. Pontifikatsjahr, 1205/1206: Texte und Indices. A cura di Othmar Hageneder e Andrea Sommerlechner in collaborazione con Christoph Egger, Rainer Murauer e Herwig Weigl (Publ. d. Hist. Instituts beim Österr. Kulturinstitut in Roma, II. Abt., I. Reihe, Bd. 8). Wien 2001.
Die Register Innocenz’ III. 9. Pontifikatsjahr, 1206/1207: Texte und Indices. A cura di Andrea Sommerlechner in collaborazione con Othmar Hageneder, Christoph Egger, Rainer Murauer e Herwig Weigl (Publ. d. Hist. Instituts beim Österr. Kulturforum in Rom, II. Abt., I. Reihe, Bd. 9). Wien 2004.
Die Register Innocenz’ III. 10. Pontifikatsjahr, 1207/1208: Texte und Indices. A cura di Rainer Murauer e Andrea Sommerlechner in collaborazione con Othmar Hageneder, Christoph Egger, Herwig Weigl e Reinhard Selinger (Publ. d. Hist. Instituts beim Österr. Kulturforum in Rom, II. Abt., I. Reihe, Bd. 10). Wien 2007.
Die Register Innocenz’ III. 11. Pontifikatsjahr, 1208/1209: Texte und Indices. A cura di Rainer Murauer e Andrea Sommerlechner in collaborazione con Othmar Hageneder, Christoph Egger, Reinhard Selinger e Herwig Weigl (Publ. des Hist. Instituts beim Österr. Kulturforum in Rom, II. Abt., 1. Reihe, Bd. 11). Wien 2010.
Die Register Innocenz’ III. 12. Pontifikatsjahr, 1209/1210: Texte und Indices. A cura di Othmar Hageneder e Andrea Sommerlechner in collaborazione con Christoph Egger, Rainer Murauer, Reinhard Selinger e Herwig Weigl (Publ. des Hist. Instituts beim Österr. Kulturforum in Rom, II. Abt., 1. Reihe, Bd. 12). Wien 2012.

Collaboratori:
Dr. Christoph EGGER, Institut für Österreichische Geschichtsforschung
Univ. Prof. Dr. Othmar HAGENEDER, Institut für Österreichische Geschichtsforschung
Univ. Prof. Dr. Werner MALECZEK, Institut für Österreichische Geschichtsforschung
Dr. Rainer MURAUER, Historisches Institut Rom
Univ. Doz. Dr. Andrea SOMMERLECHNER, Institut für Österreichische Geschichtsforschung
Dr. Herwig WEIGL, Institut für Österreichische Geschichtsforschung

2019 | Site developed by Emme.Bi.Soft s.r.l.